IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI

 Mezza giornata sul lago di Garda

 

IL VITTORIALE

 

Il Vittoriale degli Italiani, a Gardone Riviera, è stata l’ultima residenza di Gabriele D’Annunzio. Monumento davvero notevole, definito come la cittadella che si erge all’interno di un paesaggio spettacolare!

Cinta da mura, questa proprietà si estende per circa nove ettari, un monumento complesso, composto, oltre che dalla casa di d’Annunzio, da una serie di edifici, un grande teatro, viali, piazzette, giardini e parchi, con fontane, corsi d’acqua e un lago artificiale.

Il parco è parte vitale del complesso del Vittoriale e si suddivide tra monumentale, naturale e giardini privati.

Si accede al parco monumentale da un portale a due arcate su cui campeggia il celebre motto dannunziano “Io ho quel che ho donato”.

Il Parco Monumentale consente di ammirare una serie di cimeli storici che costituiscono un percorso della memoria della storia nazionale italiana, tra i quali le auto dannunziane Isotta Fraschini e Fiat Tipo 4 con la quale il Poeta fece il suo ingresso a Fiume il 12 settembre 1919, dando così inizio al periodo della Reggenza del Carnaro (1919-1920) e l’aereo SVA 10 con il quale il 9 agosto 1918 volò su Vienna per lanciare volantini annuncianti la vittoria italiana. Proseguendo il percorso dei cimeli storici, si sale nel parco fino al MAS 96 qui collocato a memoria della Beffa di Buccari, d’Annunzio, a bordo del motoscafo, tra il 10 e l’11 febbraio 1918, penetrò nella baia nemica di Buccari. Si scende quindi fino alla nave Puglia, unico esempio al mondo di nave da guerra incastonata in una collina con la prua rivolta verso il lago. Sul colle più alto il Mausoleo, sepoltura di d’Annunzio e dei legionari fiumani. Il percorso dei cimeli storici si può concludere nei Giardini privati della Prioria.

I Giardini Privati furono i primi ad essere realizzati dall’architetto del Vittoriale Gian Carlo Maroni e sono importanti perché custodiscono alcuni cimeli e opere d’arte come i Massi del Grappa e di altri Monti su cui si combatté nella prima guerra mondiale e l’Arengo, dedicato ai riti del giuramento, alle cerimonie e agli incontri con i compagni d’armi e di imprese militari.

La visita è completata con l’accesso alla Prioria, residenza vera e propria del poeta. (Si svolge con una guida interna e in piccoli gruppi di max 10 persone, che entrano ogni 8 minuti, circa) … su prenotazione

 

(Ingresso € 16,00 p.p. con ingresso ridotto per gruppi di minimo 15 pax a € 13,00 p.p. – L’ingresso comprende l’accesso alla Prioria, che deve essere prenotato al numero 0365.29.65.11)

Il tutto per circa  tre ore di visita.